Per maggiori informazioni si consiglia di visitare il sito www.viaggiaresicuri.it.
 
DOMANDE: 1. CARTA VERDE: che cosa è e dove si può richiedere al Porto di Ancona?
2. Quali vincoli sono previsti per chi desidera imbarcarsi con una auto intestata a terzi (incluse auto aziendali)
3. Quali sono i vincoli previsti per chi desidera imbarcarsi con una auto a noleggio?
4. Quali sono i documenti necessari per l'espatrio di adulti?
5. Quali sono i documenti necessari all'espatrio di minori?
6. E' obbligatorio avere il simbolo it indicante la NAZIONALITA' ITALIANA dell'auto, all'imbarco?
7. E' necessario denunciare telecamere ed altri APPARECCHI ELETTRONICI prima dell'imbarco?
8. Come e dove si può ottenere al Porto di Ancona, il RIMBORSO IVA?
9. Quali vincoli ci sono nell'imbarco di auto alimentate a METANO - GPL?
10. Quali sono i vincoli nell'imbarco di animali?
11. Esiste al Porto un parcheggio per chi raggiunge Ancona in auto ma poi si imbarca a piedi?
 

RISPOSTE:

1. La carta verde è una estensione della polizza assicurativa dell'auto per danni avvenuti al di fuori del territorio italiano. Ogni società assicurativa ha stipulato degli accordi con i paesi esteri. Prima di partire, controllare che la propria carta verde copra il paese che si è deciso di visitare (controllare sul retro del tagliando assicurativo). Se così non fosse, prima di lasciare l'Italia è necessario acquistare una integrazione alla carta verde. Nel porto di Ancona ciò è possibile presso l'Ufficio Cambio situato alla Stazione Marittima.

Nota Bene: Questa è la regolamentazione che vige nel territorio italiano. Per quanto concerne altri paesi vi consigliamo d'informarvi prima di intraprendere il viaggio.

2. Nel caso di auto intestata ad un privato diverso dal conducente o di auto aziendale intestata ad una ditta, il conducente dovrà munirsi di delega firmata del proprietario dell'auto o dal proprietario / legale rappresentante della ditta intestataria. La delega dovrà essere obbligatoriamente vidimata da un pubblico ufficiale.

Nota Bene: Questa è la regolamentazione che vige nel territorio italiano. Per quanto concerne altri paesi vi consigliamo d'informarvi prima di intraprendere il viaggio.

3. Un auto a noleggio può lasciare il territorio italiano solo se, nel contratto di noleggio è riportata l' autorizzazione all'espatrio.

Nota Bene: Questa è la regolamentazione che vige nel territorio italiano. Per quanto concerne altri paesi vi consigliamo d'informarvi prima di intraprendere il viaggio.

 

4. Tutto dipende dalla destinazione che si è prescelta:
Grecia – carta di identità: non esiste obbligo di controllo da parte della Polizia di Frontiera;
Croazia e Bosnia – non sono paesi comunitari, servirebbe pertanto il passaporto, ma grazie ad accordi stipulati tra il governo italiano e quelli croato e bosniaco, è sufficiente recarsi al controllo presso l'Ufficio della Polizia muniti di carta di identità in corso di validità;
Tutti gli altri paesi – presentarsi all'ufficio della Polizia di Frontiera muniti di passaporto.
 
E' molto importante verificare la validità dei vostri documenti di identità prima di partire, perché tutti coloro che giungano ad Ancona senza documento valido saranno bloccati alla frontiera e non sarà permesso loro di partire.
Non sono fatte eccezioni neanche nel caso di smarrimento o furto del documento: si potrà fare regolare denuncia di smarrimento o furto presso la Polizia di Frontiera, ma l'espatrio non sarà comunque consentito.

Nota Bene: Questa è la regolamentazione che vige nel territorio italiano. Per quanto concerne altri paesi vi consigliamo d'informarvi prima di intraprendere il viaggio.

5. Il minore deve essere munito di attestato di identità rilasciato dal Comune di origine e vidimato dalla Questura con autorizzazione dei genitori all'espatrio ed indicante il nome del/degli accompagnatori. Ai minori, dai 14 anni in poi è consentito viaggiare da soli, ma anche in questo caso serve una autorizzazione dei genitori.
In alternativa, il minore, fino al compimento del 16° anno di età, può essere registrato sul passaporto di un adulto che lo accompagna (sia esso genitore od altro adulto). Dal 16° anno in poi può richiedere un passaporto personale.
Informatevi bene prima di partire presso la Questura, perché non tutti i paesi extra-Schengen raggiungibili da Ancona considerano il certificato di identità per i minori come documento valido per l'espatrio (es: la Croazia si, la Bosnia no).

Nota Bene: Questa è la regolamentazione che vige nel territorio italiano. Per quanto concerne altri paesi vi consigliamo d'informarvi prima di intraprendere il viaggio.

6. Le norme internazionali del codice della strada prevedono che un'auto che circoli in paesi esteri sia riconoscibile dal simbolo della nazione di provenienza. Il proprietario dell'auto sprovvista di tale contrassegno è passibile di multa.

Nota Bene: Questa è la regolamentazione che vige nel territorio italiano. Per quanto concerne altri paesi vi consigliamo d'informarvi prima di intraprendere il viaggio.

7. Se l'apparecchio elettronico mostra un evidente stato di usura, non è necessaria alcuna denuncia presso la Dogana. E' molto raro che questi controlli vengano effettuati su coloro che si imbarcano al Porto di Ancona, specialmente nel caso di cittadini comunitari. Se proprio l'apparecchio è nuovo e non si vogliono correre rischi, ci si può recare presso gli uffici della Dogana di Ancona, situati nei pressi del Varco Da Chio, e sottoscrivere una dichiarazione.

8. Hanno diritto a richiedere un rimborso IVA presso il Porto di Ancona, i cittadini extraeuropei non residenti in Italia che hanno effettuato un acquisto per un minimo di € 180.76 (vecchie £ 350.000) e che si imbarcheranno da Ancona per una destinazione extraeuropea.
Chi fosse interessato a sottoscrivere la richiesta di rimborso IVA dovrà recarsi agli uffici della Dogana situati nei pressi del Varco Da Chio, munito di:
- documento di identità
- fattura di acquisto intestata in modo preciso a chi farà la richiesta di rimborso (e quindi con intestazione identica al documento di identità mostrato), indicante la dicitura " Art. 38/4 merce destinata all'esportazione ".
- merce acquistata per cui si richiede il rimborso.
I suddetti sono tutti requisiti fondamentali.
Vi ricordiamo inoltre che il rimborso IVA va richiesto presso l'ultima dogana comunitaria che si visita, quindi, se intendete ripartire da Ancona con mezzo diverso dal traghetto (treno, aereo) non è al porto che potrete richiedere il rimborso.

9. Tutte le compagnie marittime che fanno scalo ad Ancona accettano auto a METANO-GPL all'imbarco solo se a serbatoio vuoto in quanto si tratta di gas pericolosi. Alcune addirittura richiedono un certificato denominato GAS FREE, che attesti l'avvenuto svuotamento del serbatoio. Se arrivate ad Ancona e vi viene richiesto questo certificato, rivolgetevi alla Capitaneria di Porto e loro vi daranno informazioni su dove è possibile ottenerlo.

10. Gli animali domestici vengono imbarcati gratuitamente sulla maggior parte (ma non la totalità) dei traghetti in partenza da Ancona. Quelli di piccola taglia possono viaggiare insieme al padrone ed avere quindi accesso alle sale comuni della nave ma solo se posti in apposite gabbiette.
Gli animali domestici di taglia medio-grande dovranno avere la museruola ed il guinzaglio, non potranno accedere alle aree interne comuni e viaggeranno nelle gabbie che la maggior parte dei traghetti possiede, poste sul ponte più alto (o in alternativa, in zone apposite del garage).
E' necessario esibire un certificato internazionale di vaccinazioni, ed il vitto degli animali sarà a carico dei padroni.
Quanto suddetto si intende in linea generale: vi consigliamo pertanto di informare l'agenzia marittima al momento della prenotazione, per non avere brutte sorprese in fase di check-in / imbarco.

Il discorso degli animali non domestici è molto più complesso e nella maggior parte dei casi non vengono accettati a bordo. Contattate l'agenzia marittima per maggiori informazioni.

11. Si, all'interno del porto, situato a 500 metri dall'Area Imbarchi vi è il Parcheggio "Della Mole" funzionante con cassa automatica h24 e con tariffe agevolate per la sosta turistica.
A poca distanza dal porto si trovano anche parcheggi custoditi: TRAIANO (INFO 071-203834), STAMIRA (INFO 071-206511), CIALDINI (INFO 071-206419) ed il parcheggio DEGLI ARCHI (INFO 071-2802765).

Si ringraziano Guardia di Finanza, Polizia di Frontiera ed agenzie marittime per la collaborazione.

Vademecum turisti

Vademecum autotrasportatori

Faq